… 120 ore ai 120 anni di vita …

… 120 ore ai 120 anni di vita …

MANCANO SOLO 120 ORE AI FESTEGGIAMENTI DEI 120 ANNI DI VITA 

FESTA PATRONALE DOMENICA 29 APRILE

MISERICORDIA DI MONTENERO

 

LIVORNO – 120 Anni e non sentirli. La Misericordia di Montenero compie i suoi primi 120 anni di vita – nacque infatti nel 1898 –  come associazione  a carattere assistenziale e caritativo creata dai volenterosi parrocchiani di allora per soccorrere i propri compaesani. Alla fine del 1800 e per tutto il 1900, lo spirito di volontariato e di assistenza verso il prossimo che si stava diffondendo in tutta la Toscana, coinvolse anche la popolazione montenerese che viveva in prossimità del celeberrimo Santuario di Montenero e ben presto fu deciso di riunire due associazioni e fondare la Venerabile Arciconfraternita di Misericordia di Santa Maria del Suffragio per il trasporto dei malati, dei disabili e dei bisognosi tramite le ambulanze di allora. Certo, da allora a oggi le ambulanze e i mezzi di quel tempo erano diversi dalle moderne ambulanze e dalla tecnologia di soccorsi odierna, ma lo spirito fondativo è ancora ben presente nella nostra Associazione, e guida i Volontari nello svolgimento dei molteplici servizi a cui son chiamati.

La Misericordia di Montenero INVITA tutti i Monteneresi e tutti i Livornesi a partecipare alla Cerimonia della Festa Patronale.

PROGRAMMA

ore   9.15  – La giornata di celebrazione inizierà alle 9.15 al Camposanto di Montenero per commemorare i Confratelli e Consorelle defunti.

ore 11.30  – Ci ritroveremo in Santuario a Montenero Alto per la Santa Messa presieduta da Don Giuseppe Casetta Abate Generale dei Monaci Vallombrosani USB. Durante la S. Messa, si svolgerà la suggestiva Vestizione del Consiglio, del Collegio dei Probiviri, dei Confratelli meritevoli e nuovi entrati.

Ore 12.45 circa – Alla fine della Santa Messa, sul Sagrato della Chiesa, verrà inaugurato un nuovo mezzo attrezzato e varie apparecchiature di Protezione Civile. Seguirà il giro in sirena dell’abitato di Montenero.

Ore 13.30 – ci ritroveremo a pranzo al Ristorante “Il Pellegrino”, nei saloni del probandato del Santuario dove verranno anche consegnati i diplomi e le medaglie relative all’attività dell’anno passato.La giornata di festa terminerà con l’estrazione della consueta Lotteria Patronale.

Nella foto: Oreste Iacopini, il più anziano Volontario in Italia

Fai sapere che ti è piaciuta, condividi la nostra news