Ambulatorio: OPEN DAY Giovedì 19 e Giovedì 26 Aprile

Ambulatorio: OPEN DAY Giovedì 19 e Giovedì 26 Aprile

 

AMBULATORIO : I PROSSIMI OPEN DAY

 

GIOVEDI’ 19 APRILE

– PSA DAY –

 Controllo dei valori prostatici

 

 

GIOVEDI’ 26 APRILE

– OSTEO DAY –

Moc a ultrasuoni

 

LIVORNO –    L’Ambulatorio Medico Polispecialistico presso la Misericordia di Montenero, via di Montenero 201 ospiterà a breve due OPEN DAY.

Giovedì 19 Aprile – Controllo dei valori prostatici 

Il primo, GIOVEDI’ 19 APRILE – prevede il controllo dei valori prostatici ad un costo speciale, 15 Euro.

L’antigene prostatico specifico è una sostanza enzimatica presente nel sangue prodotta dalle ghiandole prostatiche utilizzata da molti anni come “marcatore tumorale” del carcinoma della prostata.
L’aumento dei valori del PSA totale non è fortunatamente sempre indicatore della presenza di un tumore, ma il riscontro di un suo valore patologico è sinonimo di “malattia alla prostata” implicando quindi ulteriori accertamenti: infatti variazioni dei valori del PSA nel sangue possono essere determinati oltre che da un tumore della prostata anche da infiammazioni prostatiche, traumi, ingrossamento prostatico benigno, manovre strumentali, eiaculazione, attività fisica e sportiva intensa, alimentazione scorretta (superalcolici, ecc).

La scoperta che il PSA circola nel sangue in forme molecolari differenti (PSA complessato e libero) rappresenta il progresso più recente per la diagnostica del carcinoma prostatico: infatti numerosi studi hanno evidenziato che i soggetti con tumore prostatico hanno valori percentuali di PSA libero più bassi rispetto a soggetti affetti da patologia prostatica benigna.
Il PSA viene generalmente considerato “normale” per valori inferiori o uguali a 4 ng/ml, valori entro i quali si trova la maggioranza della popolazione maschile tra i 50 e 75 anni di età, ma le eccezioni sono frequenti in quanto è possibile la presenza di cellule tumorali anche con un PSA totale inferiore e 2 ng. !

In seguito a recenti studi di screening la presenza di valori di PSA totale inferiore a 4 ng/ml ma con rapporto PSA libero/PSA totale inferiore a 0,18 (PSA ratio) permette talora di rilevare un significativo numero di tumori prostatici in fase ancora iniziale e quindi “organo-confinati” guaribili con chirurgia radicale.
Il dosaggio del PSA viene anche utilizzato nei controlli a distanza dopo intervento di prostatectomia radicale, nei pazienti dopo radioterapia o in corso di ormonoterapia.
In ogni caso,siccome è possibile la presenza di tumore a carico della ghiandola prostatica, anche con PSA sia totale che “libero” o “ratio” nella perfetta normalità,è consigliabile sempre,dopo i 50 anni di età, una visita specialistica urologica che può fare sospettare un tumore anche con valori di PSA nettamente
inferiori a 4 ng/ml (si rimanda al capitolo “visita specialistica urologica”). La visita urologica va anticipata dai 40 anni di età in poi se in famiglia sono stati registrati casi di tumore prostatico (padre, zii, fratelli).

 

 

 

Giovedì 26 Aprile – Densitometria Ossea

Il secondo appuntamento previsto per GIOVEDI’ 26 APRILE – prevede l’Open Day OSTEODAY – l’esame della Densimetria Ossea (MOC)  eseguito sul tallone, ad un costo speciale,  25 Euro.

La Densitometria Ossea è una tecnica diagnostica che permette di valutare in modo accurato e preciso la massa ossea, risultando particolarmente utile nella diagnosi dell’osteoporosi e nel monitoraggio di eventuali terapie farmacologiche.

È attualmente considerata uno standard di riferimento per la diagnosi strumentale di osteoporosi ed un importante “predittore” del rischio di frattura.

La misurazione della massa ossea nelle farmacie Farmatua viene eseguita sul calcagno attraverso la densitometria ossea ad ultrasuoni.  Il calcagno è un osso di tipo “trabecolare”, che per primo, insieme alle vertebre, risente del processo osteoporotico.

Analizzandone la densità ossea, questo esame è in grado di valutare il rischio frattura osteoporotica.

Numerosi studi clinici dimostrano che l’ultrasonometria offre grandi vantaggi:

  • permette di ripetere l’esame frequentemente;
  • fornisce informazioni sullo stato delle ossa, sia da un punto di vista qualitativo che quantitativo;
  • non espone il soggetto a radiazioni ionizzanti;
  • non è un esame invasivo.

A chi è consigliata?

L’indagine densitometrica è consigliata a tutti, in particolar modo a uomini e donne di età superiore ai 40 anni, anche se non presentano sintomi evidenti.

È altresì indicata in presenza di importanti fattori di rischio per l’osteoporosi, quali:

  • menopausa precoce (età minore di 45 anni) e chirurgica (asportazione delle ovaie durante il periodo fertile);
  • carenze alimentari significative (inadeguata assunzione di calcio e vitamina D);
  • eccessiva magrezza;
  • incurvatura della colonna vertebrale;
  • fratture non dovute a traumi di rilievo;
  • presenza della patologia (per il controllo dell’eventuale trattamento farmacologico);
  • abuso di alcool e consumo significativo di sigarette.

Come si effettua la Densitometria Ossea?

La Densitometria Ossea è un esame molto semplice e rapido che non richiede una particolare preparazione prima della sua esecuzione.
Il test viene eseguito da seduti, posizionando il tallone all’interno dello strumento, secondo le indicazioni del tecnico specializzato.
Ha una durata di pochi secondi e consente di avere un risultato immediato.
È ideale per monitorare la compliance di una terapia nel tempo.
Al termine dell’esame sarà possibile ritirare immediatamente l’”osteoreport”, in formato cartaceo.

Dovresti sottoporti a questo test?

  • Hai più di 40 anni?
  • Sei in menopausa?
  • Hai avuto in passato fratture non dovute a traumi di rilievo?
  • Soffri di carenze alimentari (carenza di calcio e vitamina D)?

**

 

Per maggiori informazioni e prenotazioni tel. 0586 57 99 59

 

Fai sapere che ti è piaciuta, condividi la nostra news